VIAGGIA SICURO

Oltre il 90% degli incidenti deriva dal comportamento scorretto del guidatore.
La distrazione è uno dei principali rischi per chi guida e per gli altri.

Controllare un messaggio su WhatsApp 4 secondi di distrazione Percorrenza a 50 km/h: 56 metri (due campi da pallacanestro)

Cercare un numero in rubrica 8 secondi di distrazione Percorrenza a 50 km/h: 111 metri (circa un campo da calcio)

5 REGOLE PER
LA GUIDA SICURA

Secondo i dati ACI-ISTAT, nel primo semestre 2019 gli incidenti sono stati 82.048,
in calo rispetto allo stesso periodo del 2018, sia di incidenti con lesioni (-1,3%)
che di feriti (-2,9%) ma aumentano le vittime (+1,3%).

 

Tra i comportamenti errati più frequenti si confermano la distrazione alla guida, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata (nel complesso il 40,7% dei casi).

 

L’8,7% e il 3,2% degli incidenti rilevati è correlato rispettivamente ad alcol e droga.

NON DISTRARTI MAI ALLA GUIDA.

 

Sono tre i tipi di distrazione da evitare quando si conduce un veicolo: visiva (non guardare la strada), cognitiva (non porre attenzione alla guida) e manuale (avere le mani impegnate).

NON GUIDARE DOPO AVER BEVUTO.

 

L’alcool annebbia la tua capacità di reazione alla guida. Se sei solo, prendi un mezzo alternativo, bus o taxi. Se esci in gruppo, decidete chi resta sobrio per il bene di tutti. Vi divertirete di più.

NON GUIDARE SOTTO L’EFFETTO DI DROGHE.

 

Gli stupefacenti cambiano la tua condizione psico-fisica. Oltre a non rispettare le regole, alla guida metti in pericolo te stesso e gli altri.

NON ECCEDERE I LIMITI DI VELOCITÀ.

 

Quanto di vero c’è in un detto popolare: “Chi va piano, va sano e va lontano!” Non correre, per non correre rischi.

RISPETTA LE REGOLE ANCHE SE VAI A PIEDI.

 

La strada ha le sue regole e la sua segnaletica. Attraversa la strada rispettando il semaforo, le strisce pedonali e senza distrarti.