Sicurezza stradale in musica - Contest musicale Anas-Radio Italia | I Punto.exe vincono il contest “Sicurezza stradale in musica” promosso da Anas e Radio Italia
Anas e Radio Italia - Nuovo contest sulla sicurezza stradale. 'Sicurezza stradale in musica'. Rapper e Trapper si sfidano in un concorso musicale per promuovere la sicurezza sulle strade.
15758
post-template-default,single,single-post,postid-15758,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

I Punto.exe vincono il contest “Sicurezza stradale in musica” promosso da Anas e Radio Italia

I Punto.exe vincono il contest “Sicurezza stradale in musica” promosso da Anas e Radio Italia

Il 17 aprile si è conclusa, con la vittoria del brano In(sicurezza) dei Punto.Exe, un giovane gruppo proveniente da Tolve in Basilicata, l’edizione 2018/19 di #Sicurezzastradaleinmusica”, il contest organizzato da Anas e Radio Italia rivolto a gruppi e artisti emergenti di rap e trap, con brani sul tema della sicurezza stradale.

Dieci i finalisti, che si sono esibiti live davanti a una giuria composta, tra gli altri, da Fedez, dal presidente di Radio Italia Mario Volanti e da Mario Avagliano, responsabile delle relazioni esterne e comunicazione di Anas.

Il gruppo vincitore, che si è visto assegnare anche il “premio social” e quello per la “miglior interpretazione”, oltre alla soddisfazione di vedere la propria canzone incisa e distribuita da Virgin Records, si esibirà al prossimo concerto del primo maggio in programma a Roma, il 27 maggio aprirà in piazza Duomo, a Milano, il concerto “Radio Italia Live” e tanto altro!

Nel corso della finale sono anche stati premiati il cuneese Alex Lisa, in arte Leso, come “miglior testo” con il brano “Guida e basta” e i piacentini Dvmage, un gruppo formato da Vasco Cassinelli e Cristian Pinieri, 20 anni entrambi, cui è arrivato il riconoscimento per la migliore musica con “Dimenticare”.

“Siamo soddisfatti di aver dato un contributo a scoprire nuovi talenti e a dar loro la possibilità di intraprendere una nuova strada che speriamo porti al successo”, ha commentato Mario Avagliano di ANAS.